Il Blog del Gigante

Dove c'è tana c'è casa

Il piccolo Cuoco: Cavoletti di Bruxelles al Primitivo

8 commenti

Inizia la rubrica ad aggiornamento casuale sull’arte culinaria. Quando mi sentirò ispirato metterò le foto dei piatti che preparo, se mi va anche la ricetta.
Diciamo che questa ricettina è un omaggio al blog di Cavoletto di Bruxelles… E infatti parliamo di Cavoletti di Bruxelles al Primitivo (meglio se di Manduria).

Cavoletti-di-Bruxelles-al-Primitivo.jpg

Ricetta:
Ingredienti (per 2 persone)

* 200g di cavoletti di Bruxelles
* 1/2 bicchiere di vino Primitivo di Manduria
* 1 spicchio d’aglio
* olio q.b.
* pepe nero macinato q.b.
* pepe bianco in grani q.b.

Preparazione
Semplice semplice… Sbollentare per 5′ i cavoletti dopo averli puliti. Nel frattempo soffriggere uno spicchio d’aglio in una padella.
Successivamente porre i cavoletti nella padella facendo attenzione a non perdere l’acqua di cottura. Lasciar soffriggere leggermente i cavoletti nell’olio caldo per 2′, dopodiché aggiungere l’acqua di cottura nella padella ripetute volte fino al raggiungimento del grado di cottura desiderato per i cavoletti. Lasciar asciugare il liquido rimasto e poi aggiungere 1/2 bicchiere di Primitivo e un pizzico di grani di pepe bianco, saltando i cavoletti e lasciando ridurre il composto.
Impiattare utilizzando la riduzione come salsa, spolverando a volontà con pepe nero.

Fatto! Che dite, la rubrica può continuare o non sono in grado?

Annunci

Autore: Il Gigante

Grande. Molto grande. Informatico per lavoro, cazzaro per vocazione, gigante per natura.

8 thoughts on “Il piccolo Cuoco: Cavoletti di Bruxelles al Primitivo

  1. Dunque…io quando leggo “nel frattempo” vado sempre nel panico e qualcosa si brucia sempre… e tra l’altro anche dalla foto sembra che la cottura sia andata un po’ oltre… ma in fondo si sa… queste ricette sono sempre cavoli… anzi.. cavoletti amari.:)

    Mi piace

  2. Il colore è dato dal vino, però!!!

    Mi piace

  3. Che schifo i cavoletti di Bruxelles!

    Mi piace

  4. bravo bravo eo!quand’è che me li cucini?!?

    Mi piace

  5. non è che mi voglio lamentare… ma perchè a me sono toccate le spinacine surgelate e a “qualcun altro” i cavoletti di bruxelles???????????????? 😦 p.s.: la circostanza che avrei comunque preferito di gran lunga i primi ai secondi è puramente casuale!!!:-)

    Mi piace

  6. Lamaga non apprezza i suddetti, quindi ha boicottato la cosa. Il “qualcun altro” che si è pappato i cavoletti è il sottoscritto! Ho mangiato da solo e non mi sono neache strozzato… p.s.: Grazie per tutti questi commenti, sono commosso! :*)

    Mi piace

  7. Hihhi, beh, grazie per la dedica! :-)) (e del resto io così non li ho mai preparati, quasiquasi ci faccio un pensierino ;-)ps: e in bocca al lupo per la rubrichetta 🙂

    Mi piace

  8. Ciao piccolo cuoco,ho letto la tua ricetta, mi sembra buona, al tuo posto taglierei a spicchi i cavoletti dopo averli sbollentati in modo che si insaporiscono bene quando li fai saltare nell’olio insaporito con l’aglio. Penso sia necessario metterci anche un pò di sale.A presto Rosanna http://arte-e-salute-in-cucina.elis.org/

    Mi piace