Il Blog del Gigante

Dove c'è tana c'è casa

Takeshi’s Castle

3 commenti

Costretto a letto dall’influenza per vari giorni (*), ho fatto l’italiano medio abbrutendomi davanti alla tv.
Ho notato che la qualità della programmazione è fortemente degenerata negli ultimi anni, soprattutto nella fascia primo pomeridiana, con i picchi negativi delle tramissioni di cronaca rosa e talk show sentimentaloidi.
Preso dallo sconforto, mi sono messo a fare zapping sulle reti locali ed ho trovato un programma che ha fatto la storia della televisione mondiale. Si tratta di Takeshi’s Castle, una specie di Giochi Senza Frontiere molto più violento dove i concorrenti sono giapponesi. Vi ricorda niente? Ebbene sì, è la fonte alla base di Mai Dire Banzai della Gialappa’s Band.
Attualmente è possibile vedere la versione in chiaro (quella che ho visto io) sulle reti locali che ritrasmettono Deka Tv (nell’Italia Centrale è Super3 – sì quella della mitica Sonia -). Sul satellite la troviamo invece su GTX, una rete apparentata alla Disney, con la marcia in più del commento di Greg & Lillo (qui nei panni di Taiotoshi e Osotegari).
Quello di guardare una massa di nipponici che si sfrangono su porte chiuse o bevono fanga è un ottimo modo di passare un’oretta del pomeriggio per un malaticcio…
Ci sono programmi che non tramontano mai!

(*) che poi è anche uno dei motivi del semi-abbandono del blog

Annunci

Autore: Il Gigante

Grande. Molto grande. Informatico per lavoro, cazzaro per vocazione, gigante per natura.

3 thoughts on “Takeshi’s Castle

  1. Altra influenza? Mica lo sapevo. Niente da fare, fracico dentro.

    Mi piace

  2. posso fare sfoggio delle mie conoscenze cinefile e dire che il Takeshi del titolo è Takeshi Kitano, assurto da qualche anno a questa parte a idolo delle folle festivaliere??? 😀 …quanto cazzo fa 8×9???????? per fortuna che c’ho excel aperto!!!!

    Mi piace

  3. Ma chi, 北野武?

    Mi piace