Il Blog del Gigante

Dove c'è tana c'è casa

Il sistema elettorale questo sconosciuto

2 commenti

Ok, è un po’ di tempo che si parla di nuovi sistemi elettorali. Come se poi effettivamente fossero la reale soluzione ai problemi della politica italiana. Si preparano referendum, si tirano fuori nomi idioti (peggio della saga dei figli dei calciatori), ci si ispira a paesi stranieri.
Il commento più bello e puntuale in assoluto è, secondo me, il pezzo di Michele Serra su L’Espresso (notare che per tutte le proposte create da Serra c’è il professor Sartori – che in verità ritengo un grande – è in disaccordo).
Il pezzo in questione ha due chiavi di lettura, una umoristica e leggera che fa lo sfottò al siparietto dei sistemi elettorali, una più profonda, che mi ha confermato l’idea che già avevo: ovvero che il sistema elettorale può essere uno scelto a piacere, ma se la classe politica non si dà una bella raddrizzata (e parlo di morale ed etica professionale dei politici) il Belpaese, nella migliore delle ipotesi, resta ancora una volta al palo…

Che post amaro!

Annunci

Autore: Il Gigante

Grande. Molto grande. Informatico per lavoro, cazzaro per vocazione, gigante per natura.

2 thoughts on “Il sistema elettorale questo sconosciuto

  1. Guarda, se in un post citi le magiche parole “Michele” e “Serra”, non verrà mai fuori niente di troppo amaro!Che bella scoperta il tuo blog, adesso mi metto con calma e lo spulcio un po’.A presto!

    Mi piace

  2. Beh è il finale essere amaro. Cmq anch’io ho scoperto il tuo blog da poco tempo e mi è piaciuto molto. Sono contento di averti come nuovo ’spulciatore’!

    Mi piace