Il Blog del Gigante

Dove c'è tana c'è casa

Warp!

Prima o poi arriveremo al motore a curvatura, quello di Star Trek, quello che contrae lo spaziotemo davanti alla navicella per decontrarlo dietro, quello che funziona con i cristalli di dilitio.
Lo dice Punto Informatico. Dice però anche che consumerebbe un po’ troppo:

non meno di 10^45 joule per una nave di mille metri cubi di volume: “Grosso modo l’equivalente massa-energia contenuta nel pianeta Giove – spiegano – ottenuto attraverso la famosa relazione E=mc2”

Quindi mi sa che è più poi che prima.
Comunque la vera svolta sarebbe il motore dell’astronave di Futurama, inventato dal professor Hubert J. Farnsworth, l’unico propulsore che invece di spingere l’astronave, tira dietro l’universo

Annunci

Autore: Il Gigante

Grande. Molto grande. Informatico per lavoro, cazzaro per vocazione, gigante per natura.

I commenti sono chiusi.