Il Blog del Gigante

Dove c'è tana c'è casa


“Grammatica della fantasia” di Gianni Rodari

Più riguardo a Grammatica della fantasia
Un eccezionale saggio su come si sviluppa la fantasia nei bambini (e non…). Detta così sembra un testo noioso, invece è un libro molto divertente e un manuale veramente sui generis. Immerse, delle perle di saggezza incomparabili: “Le amicizie dei sedici anni sono quelle che lasciano i segni più profondi della vita” (assolutamente vero) oppure “Lo ricordo perché lo vidi una sera che mi innamorai di una ragazza di Cremona. Non ricordo come si chiamava la ragazza perché è stato molto prima del primo amore che non si scorda mai” (battuta che da una pista alla media dei comici televisivi).

Voto: 

Annunci