Il Blog del Gigante

Dove c'è tana c'è casa

Assolutamente non correlato

Sto prendendo i mezzi pubblici per andare a lavoro.
Il tragitto comprende una tratta su rotaia (con orari prestabiliti) e il resto su gomma (vicino al capolinea, pertanto con orari fissi anche questa). Ho capito una cosa: che l’orario di arrivo è assolutamente scorrelato rispetto all’orario di partenza, con un solo cambio.

Il primo giorno parto all’ora x (abbastanza tarda) e ci metto 1h (saranno 12km, eh…).
Il secondo anticipo a x-20′ e ci metto 1h19′: un minuto prima del giorno precedente.
Il terzo giorno x-15′ e ci metto 55′.
Voi a che ora uscireste al posto mio?

Già mesorotterca’.

<<E’ andato in onda: “Sfoghi di un pendolare alle prime armi”>>

Credits: ||Photo|«Train Transsibérien – Oulan-Bator (Mongolie) – Beijing (Chine)»|license:CC 2.0 BY|by:Jeanne Menjoulet & Cie|Flickr||

Annunci

Autore: Il Gigante

Grande. Molto grande. Informatico per lavoro, cazzaro per vocazione, gigante per natura.

I commenti sono chiusi.