Il Blog del Gigante

Dove c'è tana c'è casa


My mind plays tricks on me

Periodo di sogni strani questo.

Due settimane fa sogno che una mia cara amica (sposata con prole) aveva un storia con un tipo. Tipo che era fisicamente enorme (~2.20m), mentre lei è piuttosto piccolina.

Solo che mi dava la notizia scrivendomi in chat, ma anziché scrivere direttamente aveva prodotto un documento, tipo dossier, dettagliatissimo, con foto e tutto quanto. Ma questo documento non me lo inviava direttamente ma lo aveva fotografato, per cui si leggeva la prima parte ma non il seguito, così io rimanevo con la curiosità legata al tradimento e al prosieguo del dossier.

Invece stanotte ho sognato che Saverio Raimondo (lo stand-up comedian) teneva una lezione universitaria sul rischio idrogeologico, serissimo e precisissimo, mentre io ero l’assistente. Neanche a dire che io (né Saverio ovviamente, che io sappia) con l’argomento non c’entro una mazza.

Prego gli psicologi all’ascolto di non spiegarmi niente su questi sogni!!

Annunci


Cerco gioie

C’è un programma Tv dove un gruppo di privati cerca tesori sepolti in Sud America.

Fosse ambientato in Italia si chiamerebbe “Tombaroli” e dovrebbe finire durante la prima puntata con la Finanza che arresta tutti…


Fubles come ascensore sociale

Poletti dice che per trovare lavoro siano più utili le reti interpersonali che le competenze, e porta come esempio l’organizzare e partecipare a partite di calcetto.

Gilioli fa notare che è importante con chi si gioca: meglio con quelli che il lavoro te lo possono dare che con gli amici del baretto.

Ne deduco che a questo punto l’app di Fubles, piattaforma di social calcetting, sia, nell’Italia del 2017, il miglior ascensore sociale, soprattutto per la parte che consente di partecipare a partite fra sconosciuti.

Penso quindi di essere molto fortunato ad avere un lavoro, visto che sono una pippa a pallone…


Plot twist

Bozza di canovaccio per un film di fantapolitica distopica. Il ruolo del presidente è interpretato da un eccezionale Alec Baldwin.

In un universo alternativo, il presidente degli Stati Uniti in carica, <nome da definire>, noto per l’elezione alla presidenza a dir poco travolgente e inaspettata, viene trovato a intrattenere rapporti più che cordiali con una potenza straniera con la quale il suo paese ha rivalità politico-economica a livello globale. Non solo, ma vengono trovate prove che lui e la sua famiglia passassero informazioni riservate alla potenza straniera, cosa che fa decadere <nome da definire> dalla presidenza e condannare lui e la sua famiglia alla pena capitale. Solo l’intercessione del suo vice, subentrato alla guida della nazione, permetterà di convertire la pena in un esilio forzato in un’isola/prigione di massima sicurezza.

E niente mi manca un finale col botto, ma pensavo di coinvolgere gli XMan o i Vendicatori per scoprire che in realtà il tizio è un emissario di qualche cattivo cosmico.

Che dite? Interessa?